CHI SIAMO

L’Oasi WWF del lago di Alviano, comprende tutti gli ambienti tipici delle zone umide ad acqua dolce: palude, stagno, acquitrini, marcita, bosco igrofilo, tra i più estesi dell’Italia centrale e custodisce ambienti acquatici scomparsi da oltre un secolo.

Proprio per questo motivo ha un valore speciale, perché con i suoi 900 ettari protegge dalla caccia e dalla speculazione edilizia questo scrigno di biodiversità unico.

L’Oasi fa parte del Parco fluviale del Tevere, parco Regionale dell’Umbria, che comprende anche il Lago di Corbara e le Gole del Forello. Nata nel 1990 è oggi un Sito d’Importanza Comunitaria (SIC IT5220011) e anche una Zona di Protezione Speciale (ZPS IT5220024).

La gestione è affidata a WWF OASI, tramite convenzione con WWF ITALIA, la Provincia di Terni e con la società ERG, proprietaria del lago artificiale.

 Loghi
custom content block image

La fruizione

L’Oasi è attrezzata con capanni per il birdwatching e la fotografia naturalistica.

custom content block image

Attività didattiche

Offerte formative per tutte le scuole di ogni ordine e grado

custom content block image

Eventi

Giornate a tema, Attività particolari, Manifestazioni

custom content block image

Nei dintorni

dove Mangiare, dove Dormire, cosa Visitare

PHOTO GALLERY

COLLABORANO CON NOI

Orvieto Underground

Orvieto Underground

Orvieto, città millenaria, svela qui un altro degli aspetti che la rendono unica ed eccezionale: un dedalo di grotte è nascosto nell’ oscurità della rupe. E’ uno straordinario viaggio nel tempo,un percorso emozionante ed agevole nel cuore di Orvieto.

Castello di Alviano

Castello di Alviano

Il Castello di Alviano ospita un Museo dedicato a Bartolomeo di Alviano e ai Capitani di Ventura, ripercorrendone le gesta con strumenti multimediali. Al piano interrato è presente anche un interessante Museo per far conoscere la nostra civiltà contadina.

Narni Sotterranea

Narni Sotterranea

Un viaggio unico nella storia per vivere momenti indimenticabili. Una visita nel Convento di S. Domenico. Un salto nel tempo di 2.000 anni, per ammirare una profonda cisterna. Vi emozionerete di fronte alle segrete dell’inquisizione e dai graffiti lasciati dai prigionieri.